Ingredienti & Cruelty Free

Cruelty Free
La sicurezza dei consumatori è di fondamentale importanza per Revlon e abbiamo quindi adottato politiche volte a garantire il rispetto dei requisiti normativi di sicurezza a livello internazionale e per tutti i nostri marchi. La Società non effettua test sugli animali dal 1989 e ritiene che non siano necessari per stabilire la sicurezza dei nostri prodotti o ingredienti. Al giorno d’oggi, per convalidare la sicurezza di un prodotto, sono disponibili metodi scientifici alternativi non basati sulla sperimentazione animale. Revlon sostiene la ricerca per ottenere metodi di valutazione alternativi e organizzazioni come l’Institute for In Vitro Science (IIVS), che promuove in tutto il mondo la loro adozione. Si conta comunque un numero esiguo di Paesi che non ha ancora adottato suddetti metodi scientifici alternativi. Sebbene Revlon rispetti rigidamente i requisiti di sicurezza in tutti questi Paesi, continuiamo a collaborare con altre società per fare quanto nelle nostre possibilità affinché le loro autorità di governo adottino metodi di test alternativi, eliminando quelli sugli animali ovunque nel mondo.

Ingredienti
La sicurezza di tutti gli ingredienti utilizzati da Revlon nella formulazione dei nostri prodotti cosmetici è stata esaminata utilizzando valutazioni ad hoc rigorose e protocolli di ricerca atti a garantire la salute umana e la sicurezza per i livelli di utilizzo previsti. Molte di suddette materie prime sono state inoltre esaminate da autorità di regolamentazione come la U.S. Food and Drug Administration (FDA), la Commissione europea ed Health Canada e sono state ritenute sicure per l'uso previsto da panel scientifici come il CIR (Cosmetic Ingredient Review Expert Panel) degli USA e il comitato scientifico della sicurezza dei consumatori (SCCS).

Di seguito si riportano informazioni su alcuni ingredienti in riferimento alle notizie e ai fatti attinenti alla loro sicurezza e al loro uso nei prodotti cosmetici e di cura personale.  Ulteriori dati sulla sicurezza degli ingredienti e delle materie prime che possono essere utilizzati nei prodotti cosmetici e di cura personale possono essere consultati su cosmeticsinfo.org.

Antitraspiranti
Come la maggior parte dei produttori di antitraspiranti, nei suoi prodotti Revlon utilizza una varietà di ingredienti attivi antitraspiranti approvati dall'FDA, compresi composti di alluminio certificati come sicuri dall'FDA stessa e da altre autorità di sicurezza per l'uso previsto. La FDA e altre autorità hanno riscontrato che questi materiali sono da considerarsi sicuri se utilizzati secondo le modalità previste. Per ulteriori informazioni, consultare cosmeticsinfo.org/HBI/16.

BHA/BHT
L’idrossianisolo butilato (BHA) è un antiossidante aggiunto a molti alimenti per mantenerne la freschezza nel tempo. Revlon non utilizza BHA nei suoi prodotti. L’idrossitoluene butilato (BHT), spesso confuso con il BHA a causa della somiglianza nella denominazione, è invece un conservante molto usato nel settore alimentare e cosmetico. Solitamente è considerato sicuro dall'FDA (GRAS). Come molti altri produttori, Revlon utilizza il BHT in una varietà di prodotti come make-up occhi, prodotti per le labbra, make-up viso, cura della pelle, maschere per capelli, oli per il corpo e fragranze.

Nero di carbone
Il nero di carbone è un colorante riconosciuto e approvato dall'FDA e dalle autorità dell'Unione europea come sicuro per l'uso in forma coniugata iquida . Revlon usa il nero di carbone in alcuni mascara liquidi, eye liner e smalti per unghie.

Cocamide DEA
La cocamide DEA è una forma chimicamente modificata dell'olio di cocco, talvolta usata come agente schiumogeno, emulsionante e ingrediente per il controllo della viscosità. Revlon non utilizza cocamide DEA nei suoi prodotti.

Formaldeide, toluene e DBP
I prodotti Revlon non contengono formaldeide, toluene o dibutilftalato. Per ulteriori informazioni su formaldeide e conservanti che rilasciano formaldeide, consultare la sezione "Conservanti" seguente.

Allergeni dei profumi
Le fragranze Revlon rispettano gli standard di sicurezza dell'International Fragrance Association (IFRA), nonché tutte le normative nazionali relative alla loro etichettatura e divulgazione.

Nel 2005 l'Unione europea ha adottato un sistema di etichettatura per gli ingredienti dei profumi che fornisce ai consumatori sensibili le informazioni necessarie per evitare ingredienti a cui possano risultare allergici. Revlon identifica volontariamente la presenza di tutti i 26 allergeni dei profumi identificati nei suoi prodotti venduti in tutto il mondo, in conformità con le regolamentazioni comunitarie in materia di cosmetici.

Tinture per capelli
Le tinture per capelli sono tra i prodotti cosmetici più estesamente studiati, con un corpus significativo di prove e dati sulla loro sicurezza. Tutte le tinture per capelli usate da Revlon sono state ampiamente studiate e certificate come sicure ed efficaci per l'uso da parte dei consumatori sia dal CIR sia dall’ SCCS dell’Unione europea. Il peso delle prove scientifiche dimostra che la tintura per capelli è sicura per l'uso previsto. D’altra parte, è noto da tempo che le tinture per capelli contengono ingredienti come il resorcinolo e la p-fenilendiammina (PPD) che, sebbene sicuri, possono causare reazioni allergiche in un ristretto numero di individui. Per questo motivo, su ogni confezione di tinta sono riportate specifiche istruzioni per indicare ai consumatori come eseguire un test preventivo all'uso del prodotto per rilevare eventuali allergie. Si incoraggiano vivamente tutti i consumatori a seguire tali istruzioni per i test allergici prima di utilizzare i nostri prodotti. Per ulteriori informazioni, consultare il sito cosmeticsinfo.org/ingredient/hair-dye-ingredients-0.

Idrochinone
L'idrochinone è un ingrediente schiarente della pelle usato in alcuni Paesi nei prodotti farmaceutici per schiarire la pelle e/o le macchie dell'età. Revlon utilizza dei derivati dell'idrochinone in alcuni dei suoi prodotti per la cura delle unghie.

Piombo
Revlon non utilizza il piombo come ingrediente in nessuno dei suoi prodotti. Il piombo, tuttavia, è presente in natura e se ne possono trovare tracce insignificanti in alcune delle materie prime utilizzate nella formulazione dei cosmetici. Nel 2010, la FDA ha condotto test su vari rossetti (compresi prodotti Revlon), confermando che non si rilevano preoccupazioni in merito la sicurezza legata alla quantità di piombo generalmente contenuto nei rossetti. Si veda fda.gov/cosmetics/productsingredients/products/ucm137224.htm; http://cosmeticsinfo.org/HBI/31.

Mica
Sebbene Revlon, Elizabeth Arden e gli altri marchi del nostro portafoglio corporate utilizzino quantità limitate di mica proveniente dall'India, le complesse sfide socio-economiche legate a questa catena di fornitura sono per noi fonte di grande preoccupazione. Abbiamo pertanto deciso di prendere parte alla Responsible Mica Initiative (www.responsible-mica-initiative.com), una collaborazione con varie parti interessate incentrata sull’identificazione di soluzioni per migliorare le condizioni di approvvigionamento di mica in India.

Microsfere
Revlon si impegna a implementare i più alti livelli di sicurezza per la salute umana e la tutela dell’ambiente Revlon non utilizza microsfere di plastica, definite dalla legge federale degli Stati Uniti come "qualsiasi particella di plastica solida di dimensioni inferiori a cinque millimetri e destinata a essere utilizzata a scopo esfoliante o pulente", in nessuno dei suoi prodotti cosmetici o di cura personale a livello internazionale.

Olio di palma
Sebbene Revlon e i marchi in portafoglio utilizzino quantità limitate di olio di palma e derivati dell'olio di palmisti, siamo consapevoli delle sfide ambientali e per i diritti umani lungo la catena di fornitura. Ci siamo pertanto impegnati a migliorare la tracciabilità del nostro materiale fonte, acquisendolo da fornitori in grado di dimostrare pratiche di approvvigionamento responsabili.

Petrolato
Il petrolato (vasellina) è usato come idratante per trattare o prevenire problemi di pelle secca, ruvida, squamosa, prurito e irritazioni cutanee minori. Revlon lo utilizza inoltre come ingrediente nelle cere per lo styling dei capelli e nei prodotti per permanente. Il petrolato è generalmente considerato sicuro (GRAS). Nei suoi prodotti per la cura dei capelli e della pelle, Revlon utilizza unicamente petrolati premium, conformi agli standard di qualità della farmacopea statunitense (USP - U.S. Pharmacopeia).

Ftalati
Gli ftalati sono un gruppo di sostanze chimiche utilizzate in centinaia di prodotti, come giocattoli, pavimenti e rivestimenti in vinile, detergenti, oli lubrificanti, imballaggi alimentari, prodotti farmaceutici, dispositivi medici e prodotti per la cura personale come smalti, lacche per capelli, lozioni dopobarba, saponi, shampoo e profumi. Gli ftalati usati da tempo nei prodotti cosmetici sono il dibutil ftalato (DBP), impiegato come plastificante in articoli come gli smalti per le unghie per ridurre le sbeccature, rendendoli meno fragili; il dimetil ftalato (DMP), impiegato nelle lacche per capelli per consentire di evitare un’eccessiva rigidità, permettendo loro di formare una pellicola flessibile sui capelli; e il dietil ftalato (DEP), usato come solvente e fissatore nei profumi. Il DEP può fungere anche daalcohol denaturato, rendendo i prodotti alcolici inadatti al consumo orale. Revlon non utilizza ftalati in nessuno dei suoi prodotti cosmetici o di cura personale, fatta eccezione per un impiego limitato di dietilftalato (DEP) in alcuni dei suoi prodotti professionali, che saranno tuttavia riformulati entro il secondo trimestre del 2018.

Poliacrilammide
Il poliacrilammide è usato nel campo cosmetico come legante, formatore di film e fissatore per capelli. La sicurezza di questo ingrediente è stata valutata dall'FDA e dall’SCCS, trovandolo sicuro se usato ai livelli appropriati di purezza dell'acrilammide (al di sotto di 0,1 mg di acrilammide per kg di prodotto cosmetico senza risciacquo, secondo il regolamento dell’UE). Revlon utilizza questo ingrediente nei prodotti per la cura della pelle e nei fondotinta.

Conservanti
I conservanti sono necessari per prevenire la crescita di batteri e aiutare a preservare la freschezza, l'efficacia e la qualità di un prodotto. Tutti i conservanti utilizzati nei prodotti Revlon sono ingredienti sicuri ed efficaci, nonché soddisfano i regolamenti nazionali in materia di tutela della sicurezza generale e dell'efficacia dei nostri prodotti per l'uso previsto. Di seguito sono riportate informazioni aggiuntive in merito a conservanti specifici:

Conservanti cessori di formaldeide

Una classe di conservanti è spesso chiamata "conservanti cessori di formaldeide" poiché rilasciano nel tempo piccole quantità di formaldeide man mano che il prodotto invecchia per garantire la protezione microbiologica. Revlon utilizza alcuni di questi conservanti in vari shampoo e balsami dove non sia possibile impiegare metodi di conservazione alternativi.

 

Questa classe di conservanti è stata sottoposta a una valutazione estremamente rigorosa della loro sicurezza, quando sono contenuti all'interno di prodotti cosmetici, da parte di vari comitati scientifici di esperti internazionali che hanno definito le condizioni di utilizzo dei conservanti nei prodotti cosmetici. Revlon utilizza unicamente i conservanti indicati come sicuri per l'uso dal CIR degli USA e dal comitato scientifico della sicurezza dei consumatori (SCCS) dell’Unione europea.

Parabeni
I parabeni sono una famiglia di ingredienti ampiamente utilizzati come conservanti per garantire la protezione di alimenti, medicinali, cosmetici e prodotti per la cura personale dalla contaminazione microbiologica. I parabeni utilizzati nei prodotti cosmetici sono di origine sintetica, tuttavia si ritrovano anche naturalmente in alcuni alimenti, piante e nel corpo umano.

Inoltre, i parabeni sono molto utili per garantire la protezione di numerose categorie di prodotti cosmetici, poiché estremamente efficaci a basse concentrazioni contro batteri e funghi, stabili al calore e sinergici con altri tipi di conservanti.

A metil, etil, propil e butilparabene sono stati assegnati livelli sicuri per l’uso in tutte le categorie di prodotti da parte dell’SCCS in aprile 2015. Nell'ambito della stessa valutazione, la Commissione europea ha modificato l'allegato II del regolamento sui prodotti cosmetici dell'UE, aggiungendo cinque parabeni alla lista delle sostanze vietate nei prodotti cosmetici. Tali prodotti sono: isopropilparabene, isobutilparabene, fenilparabene, benzilparabene e pentilparabene. Revlon non utilizza alcuno di questi conservanti.

Perché i prodotti Revlon che contengono parabeni sono sicuri?
Gli esperti scientifici delle diverse autorità sanitarie internazionali di regolamentazione hanno recentemente rivisto tutti i dati tossicologici disponibili sui quattro parabeni (etile, metile, propile e butile) utilizzati nei prodotti cosmetici, confermando che possono essere utilizzati in modo sicuro dai consumatori, pur regolando le concentrazioni d'uso di ciascuna di tali sostanze. 


I parabeni sono utilizzati da vari decenni in alcune categorie di nostri prodotti cosmetici, unicamente quando indispensabili per garantire una protezione microbiologica efficace.

 

Sodio lauriletere solfato e sodio laurilsolfato
Il sodio lauriletere solfato (SLES) e il cugino chimico, il sodio laurilslfato (SLS), sono tensioattivi (agenti umidificanti) e detergenti di uso comune, spesso impiegati in forma diluita in prodotti per la cura personale come shampoo e detergenti per il corpo. Revlon utilizza questi ingredienti nei suoi shampoo. La scienza attuale conferma che questi ingredienti sono sicuri per il loro uso previsto. L’Occupational Safety and Health Administration (OSHA), il National Toxicology Program (NTP) e l’International Agency for Research on Cancer (IARC) hanno tutti classificato questi ingredienti come non-cancerogeni.

Creme solari
Al fine di aiutare a combattere gli effetti negativi indesiderati ed evitabili dell'esposizione al sole, molti prodotti Revlon contengono una protezione solare che permette ai nostri consumatori di usufruire con comodità di una protezione SPF. Tutti i filtri solari nei prodotti Revlon sono sicuri ed efficaci quando utilizzati secondo le specifiche riportate. Questi includono principalmente:

Biossido di titanio micronizzato
Il biossido di titanio micronizzato (chiamato anche "nano") è stato usato per anni nelle creme solari. La forma nano permette ai prodotti solari di essere applicati come un film trasparente, preferito dai consumatori rispetto alle lozioni bianco opaco ormai obsolete. È usato come ingrediente attivo nei prodotti di protezione solare ed è stato approvato per l'uso dall'FDA dal 1999. Si trova inserito nella lista dei filtri solari approvati dall'UE: cosmeticsinfo.org/HBI/1. Revlon utilizza il biossido di titanio nano in modo sicuro in forma legata (liquidi, polveri pressate, ecc.), evitando l'impiego in prodotti che potrebbero essere inalati (spray, ecc.).

Ottinossato 
L’ottinossato (noto anche come Ethylhexyl Methoxycinnamate) è una protezione solare UVB altamente efficace usata in molte creme solari in tutto il mondo. Questo popolare ingrediente per la protezione solare è stato approvato come sicuro ed efficace per l'uso dall’FDA ed è incluso nella lista dei filtri approvati dall'UE. Revlon usa questo ingrediente in prodotti per la cura dei capelli, mist per il corpo, fragranze, fondotinta, correttore e altri cosmetici colorati per il viso.

Ossibenzone
L'ossibenzone (noto anche come benzofenone-3) è una protezione solare efficace e ampiamente utilizzata, approvata per l'uso dall’FDA sui bambini di età superiore ai 6 mesi e inclusa nella lista dei filtri approvati dall'UE (come filtro UV o per proteggere la formulazione del prodotto). La American Academy of Dermatology ha approvato l’ossibenzone. Revlon utilizza questo ingrediente nello smalto per unghie, nei prodotti per eliminare lo smalto, per la cura della pelle e dei capelli e nei prodotti per le labbra.

Revlon usa altri filtri solari e filtri UV approvati dall’FDA, sicuri ed efficaci se utilizzati come prescritto, incluso salicilato di ottile (ottisalato), butilmetossibibenzilmetano (Avobenzone), acido solfonico benzofenone (ensulizolo), benzofenone-4, e omosalato.

Talco
Il talco è una sostanza minerale usata in diversi prodotti cosmetici e di cura personale, dal talco per bambini agli ombretti. Viene aggiunto per assorbire l'umidità, rendere i prodotti lisci e morbidi, prevenire la formazione di grumi e rendere il make-up opaco. Il talco è stato esaminato dalla CIR statunitense e determinato come sicuro per l'uso nei cosmetici. Revlon usa il talco in alcuni dei suoi prodotti Consumer & Professional unicamente quando certificato come privo di amianto.

Biossido di titanio
Il biossido di titanio è un minerale bianco, opaco e presente in natura utilizzato come protezione solare (vd. sopra) e colorante nella sua forma non nano in molti dei prodotti cosmetici colorati Revlon, la cura e la colorazione dei capelli. Tutti i coloranti usati in alimenti, farmaci e cosmetici negli Stati Uniti devono essere approvati dall'FDA ed elencati nel Code of Federal Regulations. L’FDA e l'UE hanno ritenuto il biossido di titanio sicuro per l'uso nei prodotti coloranti, compresi i cosmetici e quelli per la cura personale applicati sulle labbra e nella zona dell'occhio, a condizione che soddisfi determinate specifiche. Tutto il biossido di titanio usato da Revlon è conforme alle severe specifiche dell’FDA e dell'UE ed è sicuro se usato come previsto.

Triclosano
Il triclosano è un ingrediente aggiunto a molti prodotti di consumo per ridurre o prevenire la contaminazione batterica. Si può trovare in prodotti come abbigliamento, utensili da cucina, mobili e giocattoli, nonché in alcuni saponi antibatterici e detergenti per il corpo, dentifrici e cosmetici. Nel 2016, la FDA ha pubblicato una norma che vieta l'uso di triclosano, Triclocarban e altre diciassette sostanze chimiche nei detergenti per mani e corpo. Revlon non utilizza triclosano nei suoi prodotti.

1,4 diossano
Il composto 1,4-diossano in sé non è usato come ingrediente aggiunto intenzionalmente nei prodotti cosmetici o di cura personale. È un sottoprodotto che può essere presente a quantitativi estremamente bassi in alcuni ingredienti di prodotti cosmetici e di cura personale. Questi ingredienti includono alcuni materiali pulenti (quindi i detergenti), agenti schiumogeni, emulsionanti e solventi identificabili con il prefisso, la parola o le sillabe "PEG", "Polietilene", "Polietilenglicole", "Poliossietilene", "-eth-" o "-oxynol" sulle etichette degli ingredienti del prodotto.

La FDA ha dichiarato che le piccole quantità residue di 1,4-diossano rilevato nei cosmetici non rappresentano un pericolo per i consumatori. Per ulteriori informazioni, si veda: cosmeticsinfo.org/ingredient/14-dioxane .


X
I cookies migliorano la tua esperienza sul sito.
Navigando sul nostro sito, acconsenti all'utilizzo di cookies.
Consenti